Il Castello

A dominare tutto il paesaggio circostante, il Castello è sicuramente il più importante fra i monumenti cittadini. Costruito in epoca normanna (XII secolo) probabilmente al tempo di re Ruggero il castello, oggi di proprietà privata, è uno degli edifici meglio conservati dei l'architettura normanna in Sicilia. Le forme squadrate sono alleggerite da finestrelle sormontate da cieche arcate ogivali. Si tratta di un complesso fortificato con cinta muraria triangolare munita di torri difensiveAll'interno si trovano il "palazzo", edificio a due piani di cui il primo, senza finestre, destinato a deposito, ed il secondo destinato in parte ad abitazione, e altri ambienti che evocano stili islamici come l'elegante sala triloba con ingressi ogivali e curiose volte pieghettate.

            

Al Castello appartiene una cappella, uno dei pochissimi esempi in Sicilia di cappelle normanne a tre navate. La centrale quasi doppia delle laterali con pilastri a base rettangolare, chiuse da tre piccole absidi semicircolari, originale architettura riconducibile a motivi e stili tipici delle chiese basiliano - normanne che richiamano alla mente la cappella Palatina del Palazzo reale di Palermo. L'accesso al castello, situato sul versante orientale dei perimetro murario, è assicurato da uno splendido portale in stile rinascimentale, ma di epoca ottocentesca, con il blasone dei Pignatelli in evidenza, sovrapposto al portale originale caratterizzato dalle dimensioni maggiori, dall'arco a sesto acuto e dalla cornice a ghiera doppia. Nell'abitato sono ancora visibili la base di una torre posta a base dell'ingresso principale della cittadina, ed un arco detto "saraceno".


 

 
 
 
   

[ Home Page]   [Area Turistica]   [Area Istituzionale]   [Area Riservata]  [Contatti]